Ti trovi qui: ISPESL / Prevenzione dei tumori nei luoghi di lavoro / Accedi / S.E.RI.C.O. / OCCAM (OCcupational CAncer Monitoring)
OCCAM (OCcupational CAncer Monitoring)
Contenuto

       Il progetto OCCAM (OCcupational CAncer Monitoring) nasce nel 2000 da una collaborazione tra ISPESL (Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro) e Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano per stimare il rischio per i tumori di origine occupazionale per area geografica (provincia, regione ecc.), sede d’insorgenza della malattia e comparto produttivo.
     Consiste nella realizzazione di studi caso-controllo che confrontano le storie professionali di chi è ammalato di tumore (casi), ottenute attraverso il "linkage" con gli archivi informatizzati INPS, con quelle di chi è senza malattia (controlli). I casi di neoplasie sono ricavati dalle fonti di dati disponibili a livello istituzionale ovvero: Registri Tumori Italiani e Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO). I dati sulla storia lavorativa dei lavoratori delle imprese del settore privato sono reperibili in forma elettronica presso gli archivi informatizzati dell’INPS che riportano, a partire dal 1974 e per ogni anno, i contributi versati dai lavoratori dipendenti, il periodo di lavoro, la qualifica del lavoratore (operaio o impiegato) e le aziende ove si è svolta l’attività. Queste ultime sono a loro volta classificate secondo il ramo di attività economica.
I risultati sono espressi in termini di rischio relativo (OR) che esprime il rapporto tra la probabilità di ammalarsi di uno specifico tumore per i soggetti che hanno lavorato in uno specifico comparto rispetto alla probabilità di contrarre la malattia del gruppo dei soggetti "non esposti".
L’intero dataset conta ad oggi 18.578 records riferiti a:

  • Registri Tumori (anni di riferimento 1998-2003);
  • Schede di Dimissione Ospedaliera (anni di riferimento 2001-2007).